Ancona, Quacquarini: “Il degrado urbano aumenta ma ancora nessun intervento della Giunta”

“L’Amministrazione avvalora la ‘Teoria delle finestre rotte'”

Riceviamo e pubblichiamo da Gianluca Quacquarini, gruppo misto

Il 31 luglio scorso l’Assessore Foresi, rispondendo ad una mia interrogazione, affermò che aveva trovato, ed era a disposizione, la somma necessaria per i lavori di sistemazione definitiva della Piazza Salvo d’Acquisto.
Il lunedì successivo, 3 agosto, avendo già fatto l’elenco delle attività da svolgere, avrebbe fatto un altro sopralluogo con i tecnici per stabilire le priorità di intervento dopodiché sarebbe partiti finalmente i lavori attesi da anni.
A 3 mesi e mezzo di distanza ancora nessun lavoro si è visto!

 

In compenso il degrado urbano, conseguente all’abbandono e all’incuria di questa Amministrazione, aumentano in Piazza scatenando anche atti di vandalismo e bravate varie, da condannare senza se e senza ma.
In questi giorni, per esempio, è stato preso di mira un muretto, rotto da anni, da persone che lo stanno distruggendo sempre più.
I sostenitori di questa indifendibile Giunta “del non fare”, hanno fatto diventare, grazie ad organi di informazioni amici, una star questo muretto facendolo divenire, almeno dalle nostre parti, più famoso di quello di Alassio: da 1 settimana articoli su articoli.
Insistendo con la storia dei vandali vogliono dimostrare, Giunta e fans, che è quasi inutile fare i lavori di manutenzione se tanto c’è chi poi rompe…insomma l’ennesima scusa per non fare nulla per i cittadini anconetani.
Purtroppo, però, questo continuo tirare in mezzo i vandali ed altre scuse dimostrano ancora una volta, se mai c’è ne fosse bisogno, come questa Giunta sia inefficiente ed incompetente.
Ignorano, infatti ed evidentemente, una Teoria introdotta nel 1982 e studiata dai fine anni sessanta: la “Teoria delle finestre rotte”.
La “Teoria delle finestre rotte” dimostra come, ad esempio, l’esistenza di una finestra rotta (da cui il nome della teoria), nel nostro caso il muretto tanto caro ai sostenitori della Giunta Mancinelli, potrebbe generare fenomeni di emulazione, portando qualcun altro a rompere un lampione o un idrante o ad appunto un muretto, dando così inizio a una spirale di degrado urbano e sociale. Ma la Giunta ignora.

 

È evidente come tutta la città di Ancona, grazie alle promesse, agli annunci, alle conferenze e ai “fuochi d’artificio” della Sindaca, a cui non corrispondono mai fatti concreti e tangibili per la vita di tutti i giorni degli anconetani…dimostri in maniera lampante “Teoria delle finestre rotte” studiata dagli americani.
Quasi inutile ripetere come interi quartieri sono lasciati da anni da questa Giunta all’abbandono e all’incuria che come conseguenza porta al degrado urbano e ad alimentare certi comportamenti.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana