Ancona, proseguono i lavori all’oratorio Sacro Cuore

Il cantiere potrebbe essere ultimato per la prossima primavera

Fare una previsione non è una cosa semplice ma se non dovessero insorgere problemi di natura tecnica molto probabilmente per la fine della prossima primavera i lavori di costruzione dell’oratorio del Sacro Cuore potrebbero concludersi. Un’opera attesa da anni, iniziata con l’ex parroco Padre Andrea Acquaroli che riusci a far partire il cantiere.

 

Con l’improvvisa scomparsa del sacerdote i lavori si fermarono anche per il fatto che il neo parroco si ritrovò a gestire delle vere e proprie emergenze come la sistemazione del campanile e della facciata esterna della chiesa danneggiata dal terremoto. A distanza di tempo i lavori sono ripartiti con l’intera pratica che è stata presa in mano dall’attuale parroco Padre Pasquale Filipponi. Rivisto il progetto curato dall’ingegner Domenico Lamura per un importo di circa 2 milioni di euro, i lavori sono ripartiti grazie anche al contributo della chiesa Cattolica 8X1000 che garantirà metà dell’importo. Accedere a questo fondo non è stata una cosa semplice ma alla fine la parrocchia grazie anche al supporto dei tecnici è riuscita ad ottenere questa sovvenzione.

Con lo spostamento del mercato di via Maratta lungo il viale della Vittoria, la stessa via Maratta dove si trova la parrocchia del Sacro Cuore con annessa area del cantiere è divenuta più agevole per il transito dei mezzi con relativo materiale edile diretto proprio al cantiere. Dopo la consegna di un gruppo di travi in acciaio in settimana sono arrivati i solai quanto è bastato per dare una prima forma al futuro oratorio.