Ancona, Micciola: “Grande intuizione di Colavitto” e quel retroscena su Barnabà…

Francesco Micciola

SERIE C – Il ds biancorosso si gode il bel momento della squadra dopo l’impresa di Cesena

Insistere nella direzione intrapresa. È il diktat di Francesco Micciola che ha sempre creduto nelle potenzialità dell’organico dell’Ancona, anche quando i risultati non erano all’altezza delle aspettative. Le cinque vittorie nelle ultime sette partite testimoniano che le scelte del direttore sportivo sono azzeccate, compresa quella del laterale destro Tommaso Barnabà, reduce dall’esperienza al Mezzolara, che ha estratto dal cilindro l’assist per il gol decisivo di Spagnoli al Manuzzi.

“Il difensore esterno viene dalla Serie D – ha ricordato Micciola – e ha avuto il merito di saper aspettare il suo momento. Ha lavorato sempre bene e non sono meravigliato della sua prestazione. La scorsa estate arrivò in prova: lo chiamai alle undici di sera e viaggiò di notte per raggiungere il ritiro di Cascia e presentarsi la mattina successiva all’allenamento. La sua determinazione mi ha subito colpito”.

Per la prima volta Colavitto ha disegnato la difesa a tre rivelandosi uno stratega di assoluto valore. “Il mister ha avuto una grande intuizione. Vincere a Cesena poteva farlo solo una squadra organizzata, attenta e solida. Ci ricompensa della rabbia accumulata contro l’Entella a Chiavari, dove perdemmo una partita dominata”. La tifoseria biancorossa, accorsa in massa all’Orogel Stadium, rappresenta il valore aggiunto. “È stato bello potergli regalare il successo – ha concluso Micciola -. Avere una presenza così numerosa e rumorosa ci dà tanta soddisfazione”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana