Ancona-Gubbio già un crocevia, Colavitto: “Stimo Braglia, il calendario ravvicinato non aiuta”

SERIE C – Vincere vorrebbe dire affacciarsi in zone nobili della classifica

Ancona-Gubbio è già un crocevia per l’alta quota. La seconda vittoria casalinga consecutiva dopo quella contro il Fiorenzuola regalerebbe ai biancorossi il sorpasso su un’autorevole pretendente all’alta quota elevando l’entusiasmo di un ambiente che crede in un campionato importante.

La terza partita in una settimana potrebbe pesare nelle gambe dei giocatori, ma Gianluca Colavitto non cerca scusanti. “Il calendario è uguale per tutti. Non abbiamo potuto lavorare in settimana, le sfide ravvicinate non aiutano ma questo vale anche per gli avversari, non solo per noi”. Il tecnico biancorosso si misurerà con uno dei colleghi più navigati e vincenti della categoria come Piero Braglia. “Lo stimo molto. Si tratta di un allenatore vincente che non ha bisogno di presentazioni. Guida un organico di valore che proveremo a superare con componenti determinanti come corsa e agonismo. Dovremo mettere in campo ciò che sappiamo evitando di commettere errori come accaduto a Pontedera”. Il pubblico aiuterà l’Ancona a superare l’ostacolo. “Sui nostri tifosi ho solo certezze. Ci hanno sempre trascinato e lo faranno anche domani”.

Sarà ancora assente Petrella, sostituito da Moretti autore di una buona prova contro il Fiorenzuola nonostante i diversi gol sciupati. L’unica variazione rispetto a mercoledì dovrebbe riguardare De Santis che riprenderà il posto al centro della difesa vincendo la concorrenza di Bianconi. Nel Gubbio mancherà ancora Mbakogu, colpo illustre della campagna acquisti del umbra vantando trascorsi in A con il Chievo. Il peso del reparto avanzato sarà sostenuto dall’argentino Vazquez, altro colpo importante della campagna acquisti, che ha militato con Virtus Francavilla e Catanzaro. Alle sue spalle il trio di trequartisti sarà composto da Arena, Spina e Bulevardi. A centrocampo rimane il dubbio riguardante la presenza di Bontà, arrivato dal Campobasso dove era diventato l’uomo simbolo dopo le avventure nelle Marche con Jesina e Monticelli.

PROBABILI FORMAZIONI

 ANCONA (4-3-3): Perucchini; Mezzoni, Mondonico, De Santis, Martina; Simonetti, Gatto, Paolucci; Moretti, Spagnoli, Di Massimo. All. Colavitto.

GUBBIO (4-3-3): Di Gennaro; Corsinelli, Signorini, Redolfi, Bonini; Toscano, Rosaia; Arena, Spina, Bulevardi; Vazquez. All. Braglia.

ARBITRO: Andreano di Prato.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS