Ancona esce dalla Cella, riparte dal Basso e ritrova Energe preziose: i voti

Le pagelle dopo il 2-2 con la Carrarese all’ultimo secondo. Media gol schizzata. E’ la filosofia di Colavitto, gol dell’ex per la punta, bene l’ingresso del centrocampista

Perucchini 5,5: come mercoledì contro la Vis Pesaro, becca due reti: sulla punizione di Schiavi non spinge a dovere per arrivare a deviarla. Si riscatta parzialmente negando il possibile tris nel finale della prima frazione.

Pellizzari 5: dopo l’errore del Benelli, col movimento errato sul pareggio di Pucciarelli, offre un’altra prova poco convincente. In costante difficoltà sugli affondi avversari, viene sostituito all’intervallo.

Marenco (dal 1’st) 6,5: dopo tante giornate trascorse in naftalina, viene rispolverato nella linea difensiva a tre e risponde presente alla chiamata.

Cella 5,5: fatica nel contenere gli affondi del trio d’attacco apuano e balla terribilmente nei primi minuti.

Mondonico 6: ci mette il fisico effettuando diversi interventi provvidenziali. Non si smarrisce nei momenti di difficoltà.

Clemente 5,5: tanta corsa, non sempre abbinata alla precisione. Rimedia un cartellino giallo che gli costerà la squalifica contro il Rimini.

Basso (dal 36’st) 7: entra con il piglio giusto disegnando il traversone dal quale scaturisce il pareggio di Saco.

Saco 7: si fa trovare al posto giusto nel momento giusto segnando un gol di fondamentale importanza all’ultimo respiro. Azzecca un altro inserimento determinante al Del Conero come quello della settimana precedente che ha sbloccato il risultato contro l’Olbia.

Prezioso 5: non ripete la buona prestazione fornita contro la Vis Pesaro. Troppo prevedibile e compassato, non assicura brillantezza alla manovra.

Vogiatzis (dal 18’st) 6: rileva Prezioso calandosi meglio nelle pieghe della partita offrendo maggiori soluzioni ai compagni.

Paolucci 5,5: stavolta le sue incursioni si rivelano poco fruttuose. L’ammonizione nel primo tempo lo metterà fuori causa sabato prossimo contro il Rimini.

Cioffi (dal 18’st) 6: viene gettato nella mischia da mezzala come contro l’Olbia e accresce la qualità del reparto.

Martina 7: una spina nel fianco per la difesa della Carrarese. Dal suo affondo sulla sinistra nasce la rete di Energe. Con un’altra sgroppata guadagna una pericolosa punizione dal limite, non tramutata in gol dallo stesso attaccante.

Energe 6,5: rilanciato da titolare, punisce la sua ex squadra capitalizzando l’assist al bacio di Martina. Assiste Spagnoli mettendoci vivacità.

Giampaolo (dal 18’st) 6: Si prodiga in un lavoro oscuro di cucitura tra centrocampo e attacco.

Spagnoli 6: resta di nuovo a digiuno, ma il suo contributo è comunque prezioso. Si muove su tutto il fronte offensivo alla continua ricerca di palloni giocabili.

All. Colavitto 6: si è parlato tanto dell’attaccante di qualità che il ds Micciola non ha acquistato a gennaio, ma nelle quattro partite di febbraio l’Ancona ha segnato otto reti: media perfetta di due a partita. Merito del mister che ha saputo sopperire ai limiti della rosa con gli inserimenti dei centrocampisti e soluzioni alternative. Il rovescio della medaglia è però rappresentato dalla difesa che ha subito due gol, come quasi sempre le capita. Bisogna lavorare sugli equilibri.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS