Ancona e Vis Pesaro all’assalto dei tre punti: le ultime dai campi

SERIE C – I dorici nella “classica” contro il Perugia, i pesaresi vogliono l’aggancio

La domenica della Serie C proporrà due sfide casalinghe che potrebbero spalancare nuove prospettive a Vis Pesaro e Ancona.

LA VIS CERCA L’AGGANCIO

Nel secondo appuntamento consecutivo al Benelli la squadra di Banchieri ospiterà alle ore 18.30 la matricola Arezzo in cerca di un’identità definita. I tre punti consegnerebbero l’aggancio ai biancorossi, in serie positiva da sei giornate ma decisi a migliorare la fase di finalizzazione per trasformare i tanti pareggi in affermazioni. Mister Banchieri sarà ancora privo del portiere Neri, assente dal derby di Ancona per problemi muscolari, che verrà rimpiazzato da Polverino, bravo a rispondere presente nelle quattro sfide in cui è stato chiamato in causa. Mancherà anche l’attaccante Karlsson che ha rimediato un colpo allo zigomo nel turno precedente. Potrebbe essere della contesa il difensore Zagnoni, a segno contro il Pineto, mentre andranno verificate le condizioni di Sylla. Non cambierà l’assetto offensivo della Vis che punterà sulla qualità di Di Paola per rifornire il tandem offensivo. Il compito di dettare i tempi della manovra spetterà a Valdifiori e Iervolini, le redini della difesa saranno affidate all’esperto Tonucci. Nell’Arezzo il dubbio riguarda l’illustre ex Gucci, ceduto la scorsa stagione dopo aver contribuito con 11 gol in un anno e mezzo a centrare i traguardi prefissati.

ANCONA ALL’ASSALTO DEL PERUGIA

Dopo anni d’assenza, alle ore 20.45 rivivrà al Del Conero una classica che infiammò in passato i palcoscenici della Serie B e in una circostanza anche quelli della Serie A. Dopo il tris rifilato all’Arezzo e il pareggio contro la Fermana, i dorici andranno a caccia di probanti conferme contro una big del campionato, imbattuta e lanciata all’inseguimento delle battistrada Torres e Cesena. Torneranno per la prima volta da avversari due ex che hanno lasciato ottimi ricordi in terra anconetana come il laterale destro Mezzoni e il centrocampista Iannoni, punti di forza di un Perugia che non nasconde velleità di un immediato ritorno nella cadetteria. Di fronte al proprio pubblico all’Ancona servirà una prova di carattere per superare un esame tosto, allungare la striscia positiva inaugurata dopo l’esonero di Donadel e regalare una conformazione diversa alla classifica, finora al di sotto delle aspettative. Mister Donadel potrebbe rilanciare Peli nel tridente, dove Spagnoli e Cioffi sembrano sicuri del posto. A centrocampo dovrebbe scoccare di nuovo l’ora di Nador, mentre in difesa verrà riproposto Martina a sinistra.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS