Ancona e Fermana, siete poi così diverse? Club sull’orlo dell’oblio

Hanno duellato fino all’ultima giornata per la salvezza in C, poi estati drammatiche: dorici abbattuti dal misfatto Tiong, Serie D difficilissima. Canarini retrocessi e in frantumi: senza concordato sarà fallimento

“Siamo poi così diversi io e te?”. Nessun meme, c’è poco da ridere ad Ancona e Fermo. Due città marchigiane che dalla Serie C rischiano seriamente di passare direttamente ai campionati regionali. Professionismo perso e club sull’orlo dell’oblio, quella è la porta per il dimenticatoio. Domenica 28 aprile duellavano per la salvezza in Lega Pro, concorrenti sino all’ultima giornata. Una crollò subito di sotto – la Fermana -, l’altra festeggiò – l’Ancona – rendendosi conto, poco più d’un mese dopo, di aver organizzato un party fittizio. Caso Tiong, stipendi non pagati e iscrizione mancata al 4 giugno.

E adesso? Entrambe potrebbero non partecipare nemmeno alla Serie D. Nel capoluogo di regione, evaporata la società del malese, della Nocelli e di Canil, il sindaco Silvetti è in prima linea per organizzare ex novo un’altra società che possa iscriversi in sovrannumero in D. Servono però soldoni e i tempi stringono. Bando alle ciance, la missione è proibitiva. E se non fosse D? Panorama offuscato. I Portuali hanno già espresso il loro parere negativo al cambio di denominazione per far partecipare l’Ancona in Eccellenza. E quindi?

A Fermo, invece, la Serie D sarebbe un diritto ma bisogna fare i conti con una situazione non florida a livello economico. I Simoni fecero dodici mesi fa la mattata di prendersi il 100% delle quote, ma il budget era esiguo ed ora questo club non ha più benzina. Serve il concordato con l’Agenzia delle Entrate e Inps per stralciare un fardello da due milioni e mezzo di debiti – con circa 700mila da “consegnare” subito -, poi la vendita. Senza concordato, sarà fallimento. Forse bisogna cominciare a pensarci seriamente.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS