Ancona, doppia faccia tra casa e trasferta: “Analizzare gli errori”

SERIE C – Colavitto parla dopo la sconfitta contro la Torres

Autoritaria al Del Conero (6 punti in 2 partite), ancora titubante in trasferta, dove è stato racimolato un solo pareggio in 2 uscite. Con l’avvento di Colavitto in panchina è cambiato radicalmente il ruolino di marcia dell’Ancona di fronte ai propri tifosi, ma il trend esterno risulta ancora deficitario. Contro la Torres è arrivata una sconfitta di misura frutto dell’atteggiamento troppo rinunciatario nella seconda frazione dopo una prima parte di gara condotta alla pari con la capolista. “Nella gestione della palla abbiamo accusato qualche difficoltà. Riuscivamo a tenerla poco davanti e di conseguenza la squadra faticava a salire. Nel primo tempo abbiamo disputato una buona gara, tenendo testa a un avversario al quale vanno fatti i complimenti per il ruolino di marcia, ma nelle transizioni avremmo dovuto far male e invece non ci siamo riusciti”.

In conferenza stampa ha analizzato così il primo stop dal suo ritorno sulla panchina biancorossa Gianluca Colavitto che ha indicato la strada da percorrere per riprendere subito la marcia. “Dobbiamo analizzare bene gli errori commessi e metterci a lavorare con impegno per migliorare. Mi è piaciuto l’atteggiamento mostrato dai ragazzi nello spogliatoio a fine partita”. A Sassari hanno pesato le assenze: squalificato Paolucci, sempre titolare nelle prime dodici giornate, si è aggiunto Peli, decisivo contro il Perugia ma limitato in settimana da un problema alla caviglia. “L’ho fatto scaldare durante la gara – ha concluso Colavitto – ma non ho avuto dal ragazzo risposte positive sulle sue condizioni. Ho deciso così di non rischiarlo”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS