Ancona, cambiamento all’ufficio comunicazione

SERIE C – Marta Bitti non sarà più l’addetta stampa del club biancorosso

Alle porte della nuova stagione sportiva, arrivano i saluti di Marta Bitti, che nei prossimi mesi non ricoprirà più il ruolo di responsabile della comunicazione dell’Ancona.

“Il rapporto con Marta nasce molto prima del suo arrivo al Matelica – dice la Dg Roberta Nocelli – Le sarò sempre grata per tutti i consigli che mi ha dato nella gestione di due stagioni in serie D quando mi sono trovata a gestire anche la parte comunicativa. La stima è stata sempre reciproca e di assoluto valore. Le nostre strade si dividono nel mondo del calcio, ma credo che resteranno sempre unite nella vita di ogni giorno. Poi quando ci sono persone che amano il calcio tutto ritorna come in una ruota che gira, ci si rincontra sempre, sui campi, sugli spalti o anche solo nei messaggi per chiacchierare di questo mondo così affascinante. La ringrazio per tutto il lavoro svolto in questi anni, per la sua professionalità e per l’impegno sempre costante affinché la società fosse sempre collegata all’esterno. I contenuti dei suoi pezzi sul sito e sui social sono stati sempre apprezzati, da noi ma soprattutto dagli sportivi. Le auguriamo tutti un grande futuro in qualsiasi ambito vorrà avventurarsi”.

La risposta di Marta Bitti. “Quello appena trascorso è stato un anno sportivo molto intenso, che ha portato noi tutti a confrontarci con una piazza blasonata e ricca di storia come la città dorica, spronandoci a dare sempre il massimo e ad avere sempre il massimo rispetto per il Cavaliere che avevamo sul petto. Un’avventura esaltante che ci ha portato a rapportarci con situazioni e dinamiche impegnative ed affascinanti, ma che ci ha regalato in cambio la condivisione di un progetto importante con tante persone speciali che sono stati dei fantastici compagni di viaggio. Ringrazio tutti coloro che mi hanno dato questa possibilità e che spero di aver reso orgogliosi, a cominciare in primis da chi mi ha scelto e voluto, cioè la DG Roberta Nocelli, e dalla Proprietà, di cui ho sempre sentito fortissimi stima professionale ed affetto. Senza tralasciare tutti i dirigenti, lo staff tecnico e quello del Settore Giovanile, i giocatori, i giornalisti, i collaboratori, gli sponsor, i simpatizzanti e i tifosi che hanno fatto parte di questa avventura e di quella della stagione precedente a Matelica. Persone stupende con cui abbiamo sofferto e gioito, vivendo insieme momenti indelebili. Spero di aver trasmesso loro tutto ciò che loro hanno trasmesso a me. A tutti auguro di cuore le soddisfazioni che hanno dimostrato di meritare”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia