Ancona: addio sosta gratuita per i bagnanti di Palombina

Il provvedimento sarà attivo dal mese di luglio

La prima doccia fredda della stagione estiva ai bagnanti di Palombina verrà offerta dal comune di Ancona che in questi giorni potrebbe far scattare la sosta a pagamento in alcuni tratti di strada che costeggiano il litorale. Le zone a pagamento saranno in via Flaminia, nel tratto di strada compreso tra la rotatoria per Collemarino e il confine con il comune di Falconara, in piazzale Romita e nei due piazzali che si trovano a ridosso dei cavalcavia. Un provvedimento che il comune stà studiando nei mimimi particolari con la M&P Mobilità e Parcheggi. L’assessore Stefano Foresi ha definito l’intera operazione necessaria per garantire un maggior ricambio dei veicoli in sosta ed ottimizzare gli spazi.

Secondo una prima indiscrezione la tariffa oraria si aggirerebbe attorno ai 60 centesimi all’ora festivi compresi. Una vera e propria mazzata per chi frequenta la spiaggia di Palombina che spesso e volentieri si reca al mare dalle prime luci dell’alba fino a notte inoltrata con il litorale che pullula di capanni e strutture ricettive. Per molti una manovra per fare cassa che comunque non sarà resa operativa prima del mese di luglio.

A gestire il piazzale nell’arco del tempo sono state un paio di cooperative provenienti da fuori regione che poi avevano riunciato a seguito dei costi di gestione, Tosap compresa. Sta di fatto che, negli ultimi tre anni nessuno si è fatto avanti per prendere in gestione il parchegio il che ha spinto il comune a pensare di rendere l’intera zona a pagamento per quello che riguarda la sosta dei veicoli. Da una prima analisi, tra via Flaminia, piazzale Romita e i due parcheggi che si trovano a ridosso dei cavalcavia il comune andrà a realizzare oltre 200 box per la sosta a pagamento. Un problema in più per i bagnanti che dovranno fare i conti con questa ennesima trovata da parte del comune di Ancona. Per indorare la pillola, il comune ricorda che resterà gratuita la sosta su due piani all’interno dello stabile che un tempo ospitava un supermercato in via Ricci. Peccato però che il piano superiore da un paio di anni a questa parte è interdetto al passaggio dei veicoli per motivi di sicurezza.Si tratta di un capannone con colonne in cemento e una copertura tipo solaio. Il prossimo anno anche in via Matteo Ricci la sosta potrebbe diventare a pagamento sopratutto nel tratto di strada che conduce alla rotatoria di Collemarino.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS