Ampliamento Palaindoor, dove sono finite le promesse del Comune?

Una panoramica del Palaindoor di Ancona

Dall’annuncio ad oggi sono trascorsi quattro anni e dei lavori nemmeno l’ombra. Nelle prossime settimane qualcosa potrebbe muoversi

Natale 2018, il Comune di Ancona annuncia insieme alla Fidal che entro il 2020 verranno realizzati dei lavori di ampliamento del Palaindoor. In poche parole progetto nel 2019, lavori nell’anno successivo (il 2020) per realizzare una palestra con zona riscaldamento da 46 mq sul terrazzo ed un secondo ambiente per il salto in alto da 535mq.

A distanza di 4 anni non è stato fatto nulla, con i lavori che prevedevano una spesa di 1,6 milioni di euro finanziati con il Fondo Sport e periferie del Coni. Tutto è rimasto sulla carta, nonostante i proclami fatti con la Fidal che per il momento non è riuscita ad assegnare il cantiere come stazione appaltante.

Un ritardo che ha spiazzato anche le 4 aziende che avevano partecipato al bando e che ancora oggi attendono di sapere il loro destino. Un ritardo dovuto anche al Covid, ma nel bando era stato richiesto un parere legale e qualcosa, secondo una prima indiscrezione, potrebbe muoversi nelle prossime settimane con la scelta dell’azienda che sarà chiamata a fare questi lavori che porteranno la superficie calpestabile a quasi 14500 mq. Proclami a parte, cosi come i buoni propositi, tutto è ancora fermo. 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia