Amoroso Mvp, strappa applausi al pubblico jesino: Dillard concreto

PAGELLE TERMOFORGIA-PODEROSA – Simmons super nel pitturato, Rinaldi capitano tuttofare

di Giancarlo Esposto

Termoforgia Jesi

Dillard 7: alla resa dei conti è quello che porta più fatturato, punti, rimbalzi, assist, palle recuperate. Partita di grande qualità e quantità.

Mascolo 8: il migliore della propria squadra, si butta con entusiasmo in ogni situazione, senza timore, sfida in un paio di occasioni i tentacoli di Simmons. Le cinque palle recuperate, sono la cosa che ci è piaciuta di più in una partita ottima.

Baldasso 5: la peggiore partita da quando è in arancio-blu. Comincia male, con un paio di tiri aperti falliti, da quel momento non riesce più a riprendersi. La Termoforgia non può fare a meno del suo apporto, va recuperato in vista di Piacenza.

Santucci 5: spende tre falli, non riesce mai a entrare in partita, chiude con un -2 di valutazione.

Rinaldi 7: il solito capitano tuttofare, eccelle nei rimbalzi, segna punti importanti e comunque è sempre l’ultimo a morrare.

Jones 6,5: troppi errori al tiro, chiude con un 6/18 dal campo, un paio di velenose palle perse. Ha comunque il merito di prendersi le sue responsabilità nei momenti di difficoltà della squadra.

Totè 6,5: ci aspettavamo di più, soprattutto a rimbalzo in aiuto a Rinaldi. Anche in attacco è al di sotto delle sue medie abituali, come percentuali e tiri tentati.

Lovisotto 6: in campo per pochi minuti, come al solito fa il suo dovere.

Mentonelli, Valentini, Mwananzita ne

 

XL Extralight Montegranaro:

Treier 5: serata-no. Sinceramente, avendolo visto già diverse volte all’opera, ci aspettavamo molto di più, ma ha dalla sua la gioventù. Al di là della prova di stasera resta uno dei prospetti più interessanti di questo campionato.

Testa 6: in campo per pochi minuti, riesce a dare il… minimo sindacale

Mastellari 7: un lusso avere un giocatore così e tenerlo in panchina; per lui tre triple chirurgiche, che pesano sull’economia del match.

Simmons 7,5: autentico intimidatore nel pitturato difensivo, distribuisce 4 stoppate, dall’altra parte fa tremare il canestro jesino con le sue schiacciate. Non solo spettacolo, anche concretezza.

Palermo 7: giocatore che si conferma anche stasera estremamente affidabile.

Petrovic 6: pochi minuti a disposizione per dimostrare il suo potenziale, ha comunque il merito di segnare due canestri. Vale lo stesso discorso fatto per Treier, anche lui potrà avere un futuro roseo.

Negri 5,5: non la sua migliore serata e in effetti, pur partendo dal quintetto, resta in campo per poco più di 17’.

Corbett 6: forse la sua peggiore uscita da ex: un 2/12 al tiro brutto a vedersi, poi però un 4/4 dalla lunetta e 7 rimbalzi che contribuiscono alla causa dei gialloblu.

Amoroso 8: il migliore in campo, difficile trovare un difetto nella sua prestazione. Prende applausi, meritandoli, anche dal pubblico di casa.

Traini 6: qualche errore nel finale che poteva costare la partita, una stoppata subita da Totè e un 1/4 dalla lunetta. In precedenza comunque estremamente utile alla causa.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS