Alluvione Marche: proseguono le ricerche di Brunella

Sommozzatori perlustrano il fiume Nevola, squadre da terra battono l’area nel territorio di Corinaldo

Proseguono per il 18esimo giorno consecutivo le ricerche di Brunella Chiù, la 56enne che ancora risulta dispersa nel Senigalliese in seguito all’alluvione del 15 settembre.

Oggi i sommozzatori hanno ripreso a perlustrare il corso del fiume Nevola nella parte a monte vicina al punto in cui l’auto della donna, una Bmw Seri 1 Bianca, fu trascinata a via dalla piena sotto casa a Barbara, con a bordo Brunella e la figlia Noemi, 17 anni, i cui funerali sono stati celebrati ieri.

Contestualmente le squadre a terra stanno battendo l’area, nel territorio di Corinaldo, in cui sono state trovate la carcassa dell’auto e nella zona tra Corinaldo e Ostra Vetere dove è stato rinvenuto il corpo di Noemi, a circa 8 km di distanza. Al lavoro anche delle unità cinofile dei Carabinieri e mezzi di movimentazione terra per scandagliare i cumuli di vegetazione portati dalla piena. La zona è sorvolata da droni, che permettono anche di prendere visione delle modifiche sul terreno provocate dalla pioggia. Sono “tantissime” secondo i soccorritori le carcasse di auto e parti di veicoli rinvenuti nella zona dell’alluvione e altrettanti gli indumenti, scarpe o accessori. Ma, a parte la borsa di Brunella, trovata in mezzo al fango, contenente ancora i documenti, nulla di questo materiale era riconducibile alla donna.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia