Allevamento di cani sanzionato per irregolarità amministrative

Mancate comunicazioni dei decessi

Allevamento di cani sanzionato per irregolarità. Ammontano a circa 800 euro le sanzioni comminate ad un allevamento di cani di Jesi dal cui controllo sono state accertate diverse irregolarità amministrative.

L’intervento, a cura dell’Unità tutela del benessere animale della Polizia Locale, è stato compiuto nei giorni scorsi ed ha permesso di verificare anomalie tra quanto riscontrato dagli agenti e quanto riportato nel registro nazionale dell’anagrafe canina. Innanzitutto, nel canile erano presenti 11 cani, mentre dall’apposito registro nazionale ne risultavano altri 13 intestati al gestore di cui lo stesso ha ammesso il decesso senza il conseguente aggiornamento amministrativo. Degli 11 animali presenti, uno registrava un microchip non ancora aggiornato all’Azienda sanitaria, mentre per altri 3 si è riscontrato una discordanza anagrafica, dal momento che risultavano intestati ad una signora di Jesi, ma effettivamente con residenza registrata in un Comune della Vallesina.

Tra mancate comunicazioni dei decessi, mancati aggiornamenti delle residenze e mancata comunicazione all’Azienda sanitaria territoriale del
microchip
, al gestore del canile sono state elevate le relative sanzioni amministrative che, sommate, hanno raggiunto la cifra di circa 800 euro.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS