Alfonsi: “Sapevamo di non poterle vincere tutte”

Sante Alfonsi, tecnico Civitanovese

ECCELLENZA – Le parole dei tecnici di Civitanovese e Montegiorgio nel post gara

Nella sala stampa del Polisportivo nel post partita di Civitanovese – Montegiorgio un mister Alfonsi realista analizza così lo 0-0 maturato: “Abbiamo incontrato una buona squadra che si è chiusa bene, ci ha concesso poco e ci prendiamo il punto. Sapevamo che non potevamo vincerle tutte, dispiace perché in casa un cerca sempre di fare meglio, oggi non è il risultato che ci dispiace, ma la prestazione un po’ sottotono, la pausa non ci ha fatto bene, era meglio poter continuare a giocare, però può succedere dobbiamo continuare a lavorare, abbiamo poco tempo per preparare le prossime perché si rigioca già mercoledì per il recupero col Montegranaro e vedremo cosa inventarci”

Alle prese con assenze pesanti il tecnico non cerca però alibi, mettendo in evidenza anche le caratteristiche della formazione incontrata: “Becker e Visciano ci sono mancati ovviamente, lo abbiamo visto con le prestazioni che abbiamo fatto quando c’erano, ma non c’è nulla da dire perché chi li ha sostituiti ha fatto una buona partita. Abbiamo incontrato una squadra che si è chiusa bene, fino ad ora ha fatto sei pareggi – ricorda Alfonsi – ha preso pochi gol, noi dobbiamo essere più brillanti, cercare di più la porta. Forse ci sono mancate un po’ di energie fisiche e mentali, un paio di ripartenze loro ci hanno spaventato un po’. Abbiamo provato a cambiare, ma non abbiamo trovato lo spunto vincente il tiro che sbloccasse la partita. Però il campionato è questo, anche oggi abbiamo visto tanto equilibrio su tutti i campi, tanti pareggi, con un pizzico di fortuna come è successo altre volte l’avremmo vinta, ma con un po’ di sfortuna avremmo potuto perderla quindi ci teniamo il punto sapendo che dobbiamo continuare a lavorare”.

Il tecnico ospite Vagnoni, tornato da ex al Polisportivo, porta via un altro punticino col sesto pareggio in otto partite: “Abbiamo fatto una buona partita con una squadra in salute; noi veniamo da belle prestazioni, ma pochi punti e nessuna vittoria ancora. Però va bene così – spiega elencando le tante assenze a partire da Albanesi e Ferrini – siamo cortissimi, però abbiamo coraggio, nel secondo tempo è entrato Maranesi un 2005 per un ragazzo grande, Paracati e abbiamo anche cambiato modulo tattico, eppure la squadra ha non ha concesso nulla, abbiamo coperto bene il campo. È stata una partita vera su un campo ben curato – prosegue ricordando come nella stagione in cui era seduto sulla panchina della Civitanovese il manto presentasse problemi maggiori – che ti permette di giocare a uno o due tocchi che abbiamo interpretato bene, con attaccanti di livello, qualche occasione anche noi l’abbiamo avuta e ci poteva stare di portare via i tre punti, però credo che il risultato sia giusto. Quando la Civitanovese ha cominciato a prendere tanto campo non ci siamo vergognati di metterci 5-4-1, molto propositivo comunque con Maranesi e Capperuccini che hanno caratteristiche offensive a fare gli esterni di centrocampo riuscendo anche a ripartire”.

Analizzando gli altri risultati e la classifica le osservazioni di Vagnoni si concentrano sull’obiettivo di conquistare i tre punti: “Il campionato è tosto le squadre sono tutte attrezzate non c’è nessuna destinata a rimanere sotto, noi dobbiamo trovare la vittoria prima possibile attraverso il lavoro, cercando poi di recuperare i giocatori di qualità, attendiamo Albanesi perché negli ultimi sedici metri servono i giocatori che risolvono le partite, ma oltre questo in campo oggi nella mia squadra il grande era Gori che è un ‘97, per il resto sono nati tutti dopo il 2000, avevamo tanti 2004 e 2005, però abbiamo fatto una grande partita – conclude ribadendo la soddisfazione per la prestazione – perché venire qui in una piazza importante, c’era gente, anche l’aspetto mentale conta, un campo così se non arrivi con la testa giusta può mettere un po’ di ansia e invece i ragazzi hanno risposto bene”.

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS