Alcol, schiamazzi e pipì sui muri: i residenti sono esasperati

 

Corso Carlo Alberto ad Ancona è diventato una vera e propria toilette sotto le stelle

Ad Ancona non c’è pace per un gruppo di residenti che abita nella parte alta di corso Carlo Alberto non distante dall’incrocio con via Lotto nei pressi di un supermercato. Da un paio di mesi infatti un gruppo di persone italiane e straniere non ha trovato di meglio che passare nottate intere lungo le panchine che si trovano quasi difronte ad un noto supermercato. Nottate passate a bere tra urla e schiamazzi, che di fatto vanno avanti fino alle prime luci dell’alba. Una situazione che nelle ultime settimane sembra essere peggiorata. Secondo i residenti, trovare da bere al Piano dopo una certa ora non è un problema. Alcune attività commerciali, in modo particolare una che si trova in corso Carlo Alberto, nonostante il divieto di vendita di alcolici dalle 22 in poi, continuerebbe a somministrare vino e birra in barba all’ordinanza emessa dal sindaco. E pensare che dalle 20 alle 22 la vendita è consentita solo ed esclusivamente in bicchieri di carta; in poche parole è bandito il vetro. Anche questa ordinanza spesso e volentieri non viene rispettata a giudicare dalle tante bottiglie di birra che si trovano ogni mattina dalle parti di corso Carlo Alberto. L’ultima frontiera del degrado prende forma in un androne di un condominio che si affaccia proprio su corso Carlo Alberto. Una sorta di passaggio pedonale che è diventato un bagno sotto le stelle per la disperazione dei residenti dello stabile. Ubriachi che a volte diventano fastidiosi, per non parlare poi di quello che accade durante le ore notturne tra urla e schiamazzi che di fatto vanno avanti per tutta la notte.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS