Alcol a un minorenne e assembramenti: chiuso “La dama cafè bistrot”

Sanzionata anche la cameriera che ha servito l’amaro al giovane senza chiedere i documenti

Un altro grande risultato a seguito dei controlli sui luoghi di aggregazione. Nel corso dell’ultimo servizio in piazza Del Plebiscito, alle ore 1.20 circa, personale della Divisione Pasi ha proceduto alla contestazione della violazione amministrativa dell’articolo 7bis del decreto legislativo 267/2000 nei confronti del contitolare e barista dell’esercizio pubblico “La dama cafè bistrot“.

Tale violazione consisteva nel sommistrare una bevanda alcolica ad un avventore, risultato poi minorenne, senza aver servito anche il pasto, come previsto dalla suddetta normativa. E’ stata amministrativamente sanzionata anche la cameriera, che non aveva richiesto il documento al giovane cliente che le aveva ordinato il superalcolico (amaro Montenegro). Per questi motivi e anche per altre sanzioni amministrative inerenti la vendita di alcolici in bottiglie di vetro dopo le ore 20 e per due volte la contestazione dell’assembramento (covid-19), il Questore ha disposto la chiusura del locale per 7 giorni.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia