Al via l’esame di Maturità, nelle Marche 13.700 studenti

Domani la prova d’italiano, il 22 giugno il secondo scritto

Al via l’esame di Stato per la Maturità del 2023, a conclusione del secondo ciclo di istruzione. Nelle Marche sono interessati quasi 13.700 ragazze e ragazzi.

Ieri, fa sapere l’Ufficio scolastico regionale, la prima riunione delle commissioni, domani la prova di italiano. Ritorno al passato ma anche una novità per i nuovi indirizzi professionali.
Ieri si sono insediate le commissioni per la prima riunione plenaria: sono 365, per un totale di 722 classi. Da quest’anno si torna alla formula di svolgimento precedente all’emergenza Covid-19. Alle 8.30 di domani, mercoledì 21 giugno, infatti, il Ministero comunicherà la chiave per l’apertura del plico telematico con le tracce della prima prova. La chiave sarà disponibile sul sito del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Giovedì 22 giugno sarà la volta della seconda prova, che riguarda le discipline caratterizzanti i singoli percorsi di studio. Anche in questo caso sarà pubblicata, sempre alle 8.30, la chiave per aprire i plichi telematici con le tracce. Seguirà, il tradizionale colloquio che ha l’obiettivo di accertare il conseguimento del profilo educativo, culturale e professionale degli studenti. Le commissioni tornano a essere costituite da un presidente e tre commissari esterni più tre interni per ciascuna delle due classi afferenti.

C’è una novità sulle modalità della seconda prova scritta per gli Istituti professionali di nuovo ordinamento. Il Ministero, per la prima volta, ha dato il via alla nuova procedura pubblicando, alle 8.30, la chiave per aprire il plico messo a disposizione delle commissioni. In questi indirizzi l’elaborazione delle tracce del secondo scritto sarà effettuata dai docenti degli insegnamenti che concorrono al conseguimento delle competenze oggetto della prova. In base alle indicazioni contenute nella “cornice nazionale generale di riferimento”, le commissioni elaboreranno tre proposte. Sarà sorteggiata la traccia svolta dai candidati il giorno del secondo scritto. Per l’esame, la commissione terrà conto delle informazioni contenute nel “curriculum dello studente”. La prova orale verrà svolta anche utilizzando la lingua straniera e riguarderà pure l’educazione civica.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS