Al via Grand Tour Musei 2023

Dal 13 al 18 maggio

Al via la XV edizione di Grand Tour Musei, in programma da sabato 13 maggio Notte dei musei a giovedì 18 maggio Giornata Internazionale dei musei. Un viaggio alla scoperta del patrimonio storico culturale conservato negli istituti marchigiani, promosso dall’assessorato alla Cultura e dalla Fondazione Marche Cultura, in collaborazione con il MiC – Ministero della Cultura Direzione Regionale Musei Marche e il Coordinamento Regionale Marche di ICOM Italia.

Un’occasione per riflettere sulla funzione di sostegno allo sviluppo sostenibile nelle nostre comunità dei musei che si propongono come luoghi di promozione del benessere collettivo, contribuendo a far riflettere su biodiversità, cambiamento climatico e tutela dell’ambiente con attività didattiche e di ricerca. La tematica individuata da ICOM in occasione della Giornata Internazionale dei musei, ‘Musei, Sostenibilità e Benessere’, secondo l’assessore alla Cultura Chiara Biondi “rappresenta un’opportunità per sottolineare il ruolo dei musei come fattori e strumenti di cambiamento, contesti di formazione e sviluppo della società, crocevia di visioni, suggestioni e interpretazioni. Individuando nuove modalità di fruizione e inedite occasioni di scambio culturale, il museo potrà dunque proporsi come uno spazio di crescita e di cambiamento in continuo dialogo col proprio pubblico in cui rigenerarsi e reinventarsi”.

Sostiene inoltre Andrea Agostini, presidente di Fondazione Marche Cultura: “La Notte dei musei del 13 e la Giornata internazionale dei musei del 18 maggio avvicinano idealmente tutta l’Europa. Le Marche rispondono rinnovando l’appuntamento con il Grand Tour, che ci invita quest’anno a riflettere sul legame tra le strutture museali e i temi della sostenibilità e del benessere. È uno spunto stimolante: i musei, come i luoghi della cultura in genere, sono spazi in continua evoluzione, opportunità di incontro; sono chiamati a dialogare col mondo e a sperimentare nuovi linguaggi. Qualcuno potrebbe chiedersi dove sia il legame tra musei, sostenibilità ambientale, lotta ai cambiamenti climatici. La risposta, a mio avviso, è che la bellezza educa. Educa allo spirito critico, abitua a sentirci parte di una comunità. Lo diceva anche Peppino Impastato: ‘se si insegnasse la bellezza alla gente, non si insinuerebbero più l’abitudine e la rassegnazione, rimarrebbero sempre vivi curiosità e stupore’”.

L’offerta culturale promossa dai 110 luoghi della cultura aderenti all’iniziativa e distribuiti in 53 comuni delle cinque province, prevede la realizzazione di oltre 115 eventi, tra cui eventi al buio e visite a lume di candela, concerti e danze, divertenti e avventurose ‘escape room’ per aspiranti detective, percorsi di orienteering archeologici, giochi didattici, iniziative varie destinate a riflettere su temi quali la biodiversità e la sostenibilità, photo walk e mostre fotografiche, manipolazioni con l’argilla nei laboratori, manifestazioni in costumi storici, esercizi di yoga e pilates, ballate e canti della tradizione, passeggiate nei borghi.

Da sabato 13 maggio a giovedì 18 maggio l’invito è a seguire il calendario unitario attraverso l’apposito hashtag #GTM2023 e il sito www.regione.marche.it/GrandTourMusei2023. Gli strumenti di promozione e comunicazione per l’edizione 2023 saranno inoltre il sito e i canali social della Fondazione Marche Cultura, il sito del MiC – Direzione Regionale Musei Marche (www.musei.marche.beniculturali.it) e il sito di ICOM Italia (www.icom-italia.org).

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS