Al Pronto Soccorso con un ordigno bellico nella borsa: intervengono gli artificieri

Protagonista una donna che ha tenuto sotto scacco per un’intera notte l’Ospedale di Sulmona

Notte movimentata all’ospedale di Sulmona dopo che una donna slovacca, Stanislava Iokanoska, 45 anni, trasportata in pronto soccorso per accertamenti, è stata trovata con un ordigno bellico nella borsa.

Per capire la natura dell’arma sono intervenuti gli artificieri di Chieti e successivamente i militari del Genio dell’Esercito che, alle 7.30 di questa mattina hanno constatato che si trattava di un ordigno innocuo; la donna è stata prima arrestata e poi rimessa in libertà. Tutto era iniziato verso mezzanotte in una piazza di Sulmona, nel quartiere di Santa Maria della Tomba, quando la donna, senza fissa dimora, ha iniziato a dare in escandescenza. Raggiunta dai carabinieri avrebbe prima tentato la fuga per poi desistere e farsi accompagnare in pronto soccorso, dove da una perquisizione è stato rinvenuto il piccolo ordigno bellico nella sua borsa.
Subito è scattato l’allarme con i carabinieri che hanno provveduto ad isolare la zona di accesso al pronto soccorso (Ansa).

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS