Al lavoro in città con la licenza di un altro comune, tassista multato

L’intervento della Polizia Locale. Le prime multe dei semafori intelligenti

di Marica Massaccesi

Sanzione per un tassista. La Polizia Locale di Jesi ha emesso un verbale nei confronti di un tassista con licenza di un altro Comune dopo essere stato scoperto a esercitare il suo lavoro esclusivamente nel territorio jesino. Al conducente del taxi una multa di ottantasei euro e una segnalazione all’autorità che ha rilasciato la licenza. Qualora la violazione sia reiterata si procederà alla sospensione della medesima.
L’intervento è avvenuto dopo un esposto presentato dalla Prefettura di Ancona.

 

In arrivo le prime multe per chi passa con il semaforo rosso nei due incroci di viale del Lavoro (Jesi) dopo la disposizione delle telecamere. Il passaggio dei veicoli con il rosso comporta un’infrazione ed è sanzionata con una multa di 167 euro (che scende a 116,90 se pagata entro 5 giorni) e sei punti di sospensione della patente e maggiorata fino a 222,60 euro nel caso in cui il passaggio avviene in orario notturno (155,87 se pagata entro 5 giorni). Se l’infrazione si ripete per una seconda volta in un due anni è prevista la sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi.