Al festival con il green pass falso, giovane rischia il carcere

Scoppia il focolaio Covid dopo il Boardmaster, positivo anche il ragazzo fermano

L’incubo del Boardmaster Festival. Un ragazzo di 21 anni del fermano, insieme a tree amici inglesi, decide di andare al festival di musica dal vivo e gare di surf in Cornovaglia e nelle isole Scilly ma per accedere serve la certificazione verde; così, non essendo vaccinato, si procura un Green Pass falso (si chiama NHS Covid Pass in Inghilterra) con il quale è riuscito ad entrare alla manifestazione. Come riportano i quotidiani inglesi, all’evento non era stato reso obbligatorio l’uso della mascherina, seppur gli organizzatori hanno invitato i partecipanti a farlo. La settimana seguente però scoppia un focolaio Covid con oltre 4000 contagiati, tra questi anche il 21enne e i suoi amici.

Come accade in Italia anche in Inghilterra sono scattate le verifiche del caso e i controlli incrociati hanno portato le autorità sanitarie locali a scoprire che il ragazzo era entrato al Festival con il Green Pass pur non essendo mai stato vaccinato. I quattro amici sono stati denunciati per l’equivalente del codice penale italiano di falso con l’aggravante di aver violato le norme che regolano la difesa della salute pubblica. Un capo d’imputazione che nel Regno Unito prevede una pena che va da due a 15 anni di carcere.

Il Boardmaster Festival si è svolto lo scorso 10 agosto, ora il giovane fermano rischia un pesante processo.

NOTIZIE DALLA PROVINCIA

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia