Aggredisce gli agenti senza motivo, 19enne ai domiciliari

Troppo alcool in corpo, il giovane è stato fermato da dei passanti

Prima insulta due vigili urbani poi ne prende a calci uno e lo afferra per il collo, mollando la presa solo per l’intervento di due passanti, accorsi in aiuto dell’agente della polizia locale. Mezz’ora di follia, per un 19enne di Castelferretti, nell’anconetano, arrestato sabato sera dai carabinieri della tenenza di Falconara mentre scappava a piedi dopo l’aggressione al vigile e cercava di nascondersi nell’androne di un palazzo.

Ora il giovane, non nuovo a imprese del genere, è agli arresti domiciliari nella sua abitazione e già oggi dovrebbe comparire in tribunale per il processo per direttissima, accusato di oltraggio resistenza e violenza a pubblico ufficiale, oltre che di lesioni personali, perché il vigile ha riportato una prognosi di cinque giorni. Il ragazzo, che lavora da commesso in un supermercato fuori città, su di giri per il troppo alcol bevuto, aveva iniziato a insultarli senza il minimo pretesto. I due agenti all’inizio hanno cercato di abbozzare, poi i due vigili si sono avvicinati, per cercare di calmarlo e identificarlo, ma il ragazzo s’è scagliato contro l’agente più vicino sferrando dei calci e stringendogli le mani sul collo. Per fortuna alcuni passanti non sono rimasti a guardare e hanno aiutato i due vigili a difendersi da quella furia di ragazzo, fisicamente prestante ed eccitato dall’alcol.

LE ULTIME NOTIZIE DA ANCONA

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia