Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Addio a un altro pilastro del commercio camerte: é morto Enrico Marsili

img

Ex titolare dello storico Bar Diana, locale simbolo di una Camerino che non si arrende al sisma

Triste notizia, al risveglio questa mattina, per la città di Camerino: è morto Enrico Marsili, storico titolare del Bar Diana, locale simbolo del centro cittadino prima e della voglia di rinascita dopo il sisma.

Aveva 80 anni, lascia la moglie Valentina e i figli Orlando e Francesco.

Di Enrico resterà il ricordo di un professionista d’altri tempi, di quell’eleganza, quel portamento e quel garbo che, anche da dietro il bancone di un bar, sembravano simboleggiare una Camerino nobile ma allo stesso tempo semplice, capace di accogliere, fare cultura e proiettarsi al futuro. Fino al sisma. Quel sisma che aveva costretto anche il Bar Diana a rinascere altrove, lontano (ma non troppo) dalle antiche mura cittadine.

Dietro al “nuovo” bancone Enrico non era più salito, alle prese con la malattia che, inesorabile, ha accelerato il suo decorso proprio subito dopo il terremoto. Ma lo si vedeva spesso, seduto al tavolo come un cliente qualsiasi, con lo sguardo fiero di un padre che sapeva di aver lasciato in buone mani i suoi sacrifici e il suo sapere. Le mani dei figli, Orlando e Francesco, che hanno fortemente voluto che la storia del Bar Diana proseguisse, rimboccandosi le maniche immediatamente e riaprendo il locale nella nuova sede. Ed è proprio intorno al dolore di Orlando e Francesco, della signora Valentina e dei nipotini che oggi si stringe l’abbraccio di una città intera.

La camera ardente sarà allestita presso la Sala Morgue dell’Ospedale di Camerino, mentre i funerali saranno celebrati nel pomeriggio di domani.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!