Addio a beach volley e racchettoni: niente sport in spiaggia?

Si va verso il blocco totale dell’attività sportiva collettiva per tutta l’estate

Sono ancora tante le incognite sulla prossima estate. Come ci dovremo comportare in spiaggia? Quali sono le modalità per fare un semplice tuffo in mare? Sono questi solo alcuni degli interrogativi ai quali le persone e gli addetti ai lavori attendono risposta. Tutto è ancora molto aleatorio, ma solo una cosa, in attesa del decreto ufficiale del 4 maggio che darà il via alla “fase due”, appare sicura: per questa estate sarà bandito dalle spiagge italiane ogni tipo di sport. E’ quanto anticipato sulle colonne de La Repubblica.

La costa marchigiana pullula di attività sulla sabbia e sarà un vero smacco per i cultori del beach volley e dei racchettoni, per non parlare dei famosissimi “giochi aperitivo” organizzati dagli animatori in riva al mare. Si parla di proibire ogni tipo di sport collettivo, quindi addio a calcetto, basket e a tanti altri sport, così come alle attività in palestra. Tutto bandito. Il blocco sembra poter durare tutta l’estate. Maggiori dettagli li scopriremo dal decreto del Governo che aprirà ufficialmente la fase 2.