Addetta corriere si tiene pacco da consegnare, denunciata

La donna dovrà rispondere del reato di appropriazione indebita

Una donna di 50 anni, residente nel Fabrianese, è stata denunciata per appropriazione indebita dagli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Fabriano. Si sarebbe appropriata di un pacco da consegnare, falsificando la firma della destinataria.

A far partire l’indagine, una donna di origine straniera che aveva ordinato un macchinario per cucina del valore di 300 euro, approfittando di uno sconto per acquisti on-line promossi da un noto sito. La consegna, però, nonostante il tempo trascorso dalla data del pagamento, non era mai avvenuta. La donna, prima di rivolgersi all’Ufficio denunce del Commissariato cittadino, si era recata presso la sede provinciale del corriere per chiedere spiegazioni. E lì ha scoperto che il pacco era stato regolarmente spedito da oltre un mese dal rivenditore e da 15 giorni risultava consegnato dal corriere all’indirizzo indicato al momento dell’ordine on-line, il domicilio dell’acquirente. Quest’ultima, però, ha riferito agli agenti che, nel giorno e nell’ora indicati nel tracciamento della consegna, si trovava a casa, ma la consegna non era avvenuta.

I poliziotti, attraverso i riferimenti forniti dalla società di spedizione, sono riusciti a risalire al nominativo di chi era incaricato della consegna, constatando che, attraverso l’apposizione di una firma falsa sul ‘registratore di consegna’ era stato falsamente attestato il recapito dell’ordine, di cui, invece, si era effettivamente appropriata la 50enne.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS