Addetta alla segreteria senza Green Pass a scuola, sospesa

La donna si è rivolta ad un avvocato

Continua la dura morsa contro chi non è provvisto di Green Pass. Si è presentata a lavoro ma è stata rimandata a casa perchè non aveva la certificazione verde, ora probabilmente, incorrerà nella sospensione dello stipendio e in una sanzione amministrativa. Protagonista della vicenda un’ascolana impiegata nella segreteria dell’istituto scolastico comprensivo ‘Ascoli Centro – D’azeglio’.

La donna ha spiegato di non essere in possesso del Green Pass in quanto non ancora vaccinata e, a quel punto, le è stato impedito di entrare a lavoro. Immediatamente si è scatenata un’accesa discussione con la preside, Valentina Bellini, che ha chiesto subito l’intervento delle Forze dell’Ordine. Sul posto, la polizia ha riportato la calma e invitato la dipendente scolastica a tornare a casa. Ancora deve tornare al lavoro, tornerà nei prossimi giorni, sottoponendosi a un tampone ogni 48 ore. Non sono mancate le polemiche: la donna si è rivolta ad un avvocato.

NOTIZIE DALLA PROVINCIA

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi