Addario è pronta: “Rilanciare zone terremotate e Porto Recanati”

Addario in compagnia di Marchetti

La candidata della Lega spiega i motivi della candidatura

Emanuela Addario, 48 anni di Porto Recanati, sarà candidata alle prossime elezioni con la “casacca” della Lega per entrare nel Consiglio Regionale. La abbiamo avvicinata per sapere le motivazioni che l’hanno spinta a questa avventura: “Sono due i temi che ho a cuore – dice la Addario – Il primo è quello di rilanciare le zone terremotate e il secondo di aiutare Porto Recanati, la mia città”. La candidata prosegue e spiega più nel dettaglio le sue intenzioni: “Durante questo tour ho visto da vicino il malcontento nelle zone terremotate. E’ una vergogna di tutta la politica, senza distinzione di colore, quello che è successo in questi anni. Questi territori sono ancora con le macerie dopo quattro anni, gli allevatori giovani chiedono di poter lavorare e rimanere sul territorio. Se riuscirò ad essere eletta farò del mio meglio per aiutare questo popolo. Ci metto la faccia e un grande impegno a snellire tutte le procedure. C’è bisogno di lavoro e farò di tutto per aiutare questo popolo”.

Addario in compagnia di Salvini

Il secondo argomento clou è quello di Porto Recanati: “Questa mia candidatura la vedo come palestra per la Lega in vista delle prossime elezioni comunali dell’anno prossimo – dice la Addario – Noi abbiamo sempre dimostrato un ampio consenso e sul territorio sono sicura che riusciremo a buttare basi di un certo livello. Ci tengo a precisare che la Lega non ha nessun patto con nessuno. Nessuna promessa candidatura a sindaco. Il tavolo del centro destra è aperto, civiche comprese, e per vincere c’è bisogno di tutti: noi siamo il partito del popolo e con le altre forze politiche ci siederemo intorno a un tavolo per delineare il programma elettorale”.

(articolo promo redazionale a pagamento)

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia