“Abbiamo il budget più basso della C”: filastrocca bugiarda della Fermana?

LA CLASSIFICA – Secondo una grafica diffusa dalla Viterbese, i canarini in stipendi hanno speso di più rispetto a ben sei squadre del girone

La grafica sugli stipendi del girone B

“Siamo la squadra con il budget più basso della categoria”. Quante volte questa frase si è sentita a Fermo negli ultimi anni? Un’infinità.

La città si è sempre fidata, coccolandosi quella società che non poteva permettersi molto e che riusciva a campare con poco. Bugia o verità? In una grafica diffusa dalla Viterbese, però, “c’è qualquadra che non cosa”. 

Il club laziale ha infatti tirato fuori una classifica relativa agli stipendi dei calciatori relativi al girone B di Serie C nel campionato appena concluso. Da questa slide si è scoperto che la Fermana ha investito quasi 900mila euro in stipendi spendendo di più rispetto ad altre sei società: Lucchese, Pistoiese, Grosseto, Pontedera, Montevarchi e Ancona Matelica, addirittura ultima ma capace di arrivare settima in campionato, sono state meno di manica larga.

Nel differenziale tra classifica “economica” e classifica reale, la Fermana ha perso ben cinque posizioni conquistandosi il penultimo posto sul campo. Soldi spesi male? Il dubbio rimane. Le altre hanno speso meglio? Probabilmente sì. Dando uno sguardo agli altri team, le delusioni maggiori sono la stessa Viterbese (2 milioni di euro, sesto budget, per fare i playout), il Teramo (quasi un milione e 900 mila, settimo, per salvarsi per il rotto della cuffia) ma soprattutto le big Siena, Entella e Pescara. I toscani con 3milioni e mezzo si aspettavano tutt’altra stagione, mentre l’Entella (primissima, 6 milioni e rotti, superiore anche al Modena) non è stata mai competitiva per i primi posti così come il Pescara (terzo).

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia