Abbandono selvaggio: materassi, scrivanie e sedie invadono ogni angolo della città

Ancona dispone di due centri adibiti al conferimenti dei rifiuti ingombranti, ma diversi cittadini sembrano ignorarlo

Nei giorni scorsi Anconambiente aveva cercato di sensibilizzare gli anconetani e non solo circa l’abbandono dei rifiuti ingombranti. In una nota scritta, i vertici aziendali ricordavano la presenza in città di due centri adibiti al conferimento dei rifiuti ingombranti in via del Commercio e a Posatora. Un appello proprio per sensibilizzare la gente a non abbandonare questo genere di rifiuti che peraltro possono essere conferiti a titolo gratuito nei due centri ambientali. Gratuito anche il servizio di ritiro a domicilio previo appuntamento telefonico.

Nonostante la campagna di sensibilizzazione, per debellare o quanto meno ridurre questo fenomeno, in città si continua ad abbandonare di tutto. In via Tavernelle nei pressi dell’incrocio con via Petrarca sono stati lasciati lungo il marciapiede un materasso, dei cuscini, alcune sedie e dei pezzi di armadio. In via Grazie invece, quello che resta di una scrivania e di una libreria. Abbandoni selvaggi anche in via Paolucci, che balza agli onori della cronaca per un materasso matrimoniale con tanto di comodini, mentre in via Rodi spuntano un televisore e un frigorifero. Abbandoni che alla fine rappresentano un costo non indifferente per l’intera comunità. Basti pensare che per raccogliere tutto questo materiale Anconambiente negli ultimi mesi si è vista costretta ad allestire un mezzo cassonato che tre volte a settimana deve effettuare recuperi dalla periferia al centro. Mezzo e personale che potrebbero essere impiegati altrove.  

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS