A piedi sui Monti Sibillini: i luoghi più caratteristici

La vetta più alta del massiccio è il Monte Vettore

I Monti Sibillini sono situati al confine tra l’Umbria e le Marche. Il massiccio include il Monte Vettore, la cima più alta, e spiccano “monumenti” naturali come la Cima del Redentore, il Pizzo del Diavolo, il Monte Bove, gli spettacolari canyon dell’Infernaccio, dell’Ambro, del Rio Sacro e del Fiastrone e la Cima del Lago.

La Cima del Lago, all’interno del Parco nazionale dei Monti Sibillini, racchiude al suo interno il suggestivo Lago di Pilato. Tra gli altopiani dei Sibillini spiccano i tre Piani di Castelluccio: Pian Grande, Pian Piccolo e Pian Perduto. Nascosta invece nella montagna dell’omonima vetta è la grotta della Sibilla. E in questo paradisiaco scenario i sentieri che percorrono i Sibillini sono molteplici.

La Valle del Rio Sacro, tra Acquacanina e Bolognola, è circondata da una fitta vegetazione e offre un itinerario di grande interesse con partenza dall’abbazia più misteriosa dei Sibillini “Santa Maria in Rio Sacro”. Da Frontignano è possibile prendere i sentieri che raggiungono la vetta del Monte Bove.

Itinerari più comodi si trovano all’interno della Valle dell’Ambro con partenza dal Santuario della Madonna dell’Ambro e nella valle della Gola dell’Infernaccio, il più grande e conosciuto dei canyon dei Sibillini. Dalle magnifiche gole si passa alla salita al Monte Sibilla. Da Castelluccio si percorre uno degli itinerari più spettacolari che portano al Lago di Pilato, l’unico lago naturale delle Marche.

Per arrivare alla cima del monte più alto, il Monte Vettore l’itinerario più frequentato è quello che parte da Forca di Presta, un percorso di circa due ore di cammino. Il sentiero attraversa il Rifugio Zilioli e sale verso la cima del Vettore. Il tratto più in salita è alla fine quando il panorama si allarga sulla selvaggia Valle del Lago di Pilato, dominata dalla parte rocciosa del Pizzo del Diavolo.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia