A Montecassiano il Gran Premio San Giuseppe

CICLISMO – Domenica l’appuntamento con la crema nazionale dei dilettanti

di Umberto Martinelli

L’ALBO D’ORO è esplicito. Basti pensare al trio del podio 2015: Moscon, Bagioli (d’oro l’anno successivo), Ganna (riconfermatosi recentemente campione assoluto del mondo nell’inseguimento). Domenica 18 marzo, il Gran Premio San Giuseppe schiererà la crema nazionale dei dilettanti, con qualificata delegazione straniera e notevole rappresentanza dei giovani professionisti Continental.

SARÀ L’EDIZIONE numero ‘58’ della Milano-Sanremo marchigiana dei cadetti, classicissima incoronata da ogni tipo di consenso e successo: tecnico, spettacolare, multimediale internazionale, organizzativo. Molti sono gli attesi.

IL PRIMO È FILIPPO ROCCHETTI, talento di casa, campione nelle categorie giovanili, azzurro, portacolori della blasonata Colpack lombarda (dopo aver vestito i colori della prestigiosa Zalf veneta). Il montecassianese è stato protagonista anche l’anno scorso, fino a quando la perfida foratura lo ha messo al tappeto, proprio nel pieno della bagarre finale. 

SCHIERATA IN PRIMA fila: la Sangemini – Mg. K Vis – Olmo – Vega, scuderia professionistica Continental, nata e ‘residente’ nella fermana Montappone, sempre più in crescita su scala mondiale (specialmente dopo l’argento iridato su pista di Scartezzini e la seconda piazza di Totò al Laigueglia).

LA SOLIDA STRUTTURA organizzativa porta la firma del compatto e ramificato V.C. Montecassiano, guidato da Graziano Pallotto e Sergio Latini. La partenza verrà data alle 13, nel cuore storico cittadino.

LA STRISCIA D’ARRIVO tornerà ad essere tracciata in viale Italia (rettilineo ingannevolmente e intrigantemente a scendere prima e salire poi).

IL TRACCIATO È DISEGNATO sul celebre “Otto” (doppio anello con inizio-fine-passaggio nella sempre gremita Montecassiano). L’incertezza agonistica si svilupperà per 164,700 km in saliscendi.  

AL VIA: 176 ATLETI (6 per squadra). L’elenco degli iscritti si apre con i blubianchi dell’Aran d’Abruzzo e si chiude con i lombardi del Team Pala Fenice, transitando per le scuderie di massimo riferimento in Italia.

IL CAPPELLO D’ORO – MEMORIAL PAOLO PIAZZINI, con il 58° Gp San Giuseppe, inaugurerà il calendario marchigiano, raccogliendo il testimone dlla Firenze – Empoli, in cui è imposto Dainese, su Fiaschi, Marchiori e Colnaghi.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS