Ancona, trasferta amara a Carrara

Foto Ancona

SERIE C – I dorici cedono 2 a 0

Il turno infrasettimanale ridimensiona l’Ancona che ha racimolato un solo punto in due gare dopo l’impresa di Cesena. Vola a +4 sui dorici la Carrarese, superiore sotto tutti i punti di vista, a partire da quello agonistico. Privo degli infortunati Paolucci e Petrella, il tecnico biancorosso Colavitto ritrova Simonetti e ripropone in attacco dal primo minuto Spagnoli, entrato nella ripresa contro la Torres per la botta rimediata contro il Cesena e subito decisivo. I sacrificati del turnover sono Mondonico, Martina, Gatto e Di Massimo che partono dalla panchina. Il tridente è completato da Moretti e Di Massimo, mentre Prezioso detta i tempi della manovra supportato da D’Eramo. La difesa è imperniata sui centrali De Santis e Bianconi con Mezzoni e Brogni sulle corsie laterali. Il mister gialloblù Dal Canto fronteggia invece la squalifica del leader difensivo D’Ambrosio (gemello di Dario dell’Inter) che militò due stagioni fa nella Samb. Al centro della difesa a tre agisce Marino, il perno della zona nevralgica è Mercati con Della Latta e Cicconi delegati agli inserimenti. Davanti l’escluso eccellente è Capello, autore di sette reti, a cui viene preferito D’Auria che affianca Giannetti. Parte forte la Carrarese che timbra subito la traversa con Giannetti su traversone di Cicconi. Subito dopo serve un prodigio di Perucchini per negare il vantaggio a D’Auria. Ci prova anche Cicconi che alza la mira dal limite. L’Ancona punge la prima volta con D’Eramo, il cui rasoterra costringe Satalino a un grande intervento, e timbra una traversa con un calcio piazzato di Prezioso, diventato velenoso per Satalino a causa della deviazione di un difensore.

A inizio ripresa Dal Canto rivoluziona l’attacco con Capello e Energe che sbloccano il risultato: servizio filtrante dell’ex Entella e conclusione imparabile del secondo. Le difficoltà spingono Mondonico a stravolgere l’assetto con gli inserimenti di Mondonico, Martina e Di Massimo e con il conseguente ricorso alla difesa a tre. L’Ancona però non c’è e incassa il raddoppio del difensore Pelagatti che non perdona su un altro invito al bacio di Cicconi. La sostituzione del bomber Spagnoli segna la fine delle speranze biancorosse.

Il tabellino

CARRARESE – ANCONA 2 – 0

CARRARESE (3-5-2): Satalino; Pelagatti, Marino, Imperiale; Grassini, Della Latta, Mercati, Cicconi, Coccia (11’st Bozhanaj); D’Auria (4’st Energe), Giannetti (11’st Capello). (A disp. Rovida, Folino, Cerretelli, Andreoli, Schiavi). All. Dal Canto.

ANCONA (4-3-3): Perucchini; Mezzoni, De Santis, Bianconi (36’st Gatto), Brogni (23’st Martina); Simonetti, Prezioso (23’st Mondonico), D’Eramo; Lombardi (23’st Di Massimo), Spagnoli (31’st Mattioli), Moretti. (A disp. Vitali, Piergiacomi, Berardi, Pecci, Barnabà, Fantoni). All. Colavitto.

ARBITRO: Arena di Torre del Greco.

RETI: 14’st Energe, 28’st Pelagatti.

NOTE: ammoniti Prezioso, D’Eramo, Pelagatti, Mezzoni; recupero 1’ pt e 4’st; spettatori 1200 circa.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS