3 Viaggi imperdibili in moto nelle Marche

3 Viaggi imperdibili in moto nelle Marche

Viaggiare nelle Marche significa esplorare ricchezza culturale, artistica e gastronomica, regalando esperienze indimenticabili. Viaggiare in moto in particolare, permette di apprezzare ancora di più i paesaggi e quelle piccole cose che rendono unico il Bel Paese.

In questo articolo scoprirete tre viaggi da fare su due ruote che permetteranno di scoprire questa magnifica regione. Dai laghi fino al Mar Adriatico, tra storia e tradizione culinaria è essenziale viaggiare in sicurezza, dotando il proprio veicolo di una polizza ad hoc e in linea con le proprie abitudini.

Cercare un’assicurazione moto su ComparaSemplice.it potrebbe essere la giusta soluzione, in quanto permette di confrontare e scegliere l’opzione su misura per ogni esigenza. In questo modo si è davvero pronti per partire su una due ruote in totale sicurezza, a fronte di un’esperienza ancora più entusiasmante.

Viaggio tra i laghi

Il percorso attraversa uno dei più importanti specchi d’acqua marchigiani, il Lago di Pilato, situato nel comune di Montemonaco, provincia di Ascoli Piceno. Quest’area, facilmente accessibile da chi percorre l’Autostrada Adriatica A14 Bologna Taranto, a circa un’ora dall’uscita di Martinsicuro, è un luogo che merita una sosta prolungata. La vasta gamma di escursioni disponibili nella zona comprende la Piana di Castelluccio e i Monti Sibillini.

L’itinerario inizia sulla SP89, attraversando le frazioni di Balzo, Castro, Rascio, San Giorgio all’Isola, e proseguendo verso il suggestivo Lago di Gerosa. La strada si dirige poi verso Piane Vecchie e Comunanza. Continuando sulla SP50, caratterizzata da curve panoramiche, si arriva a Ceresola, Castorano, San Martino al Faggio, e infine al Lago di San Ruffino.

La SP57, in direzione San Cristoforo, e successivamente verso Rustici, conduce al bivio con la SP237, attraversando Cardagnano Alto, Sarnano, Pianello, fino a Santa Maria di Pieca.

Proseguendo verso nord si attraversano località come Morichella, Camporotondo, Belforte del Chienti, fino ad arrivare a Tolentino. Attraversando Castel Sant’Angelo e Moscosi, l’itinerario si conclude alla destinazione finale: il suggestivo Lago di Cingoli.

Da Pesaro a Fano

Partendo da Pesaro, città affacciata sul mare Adriatico, intraprendiamo un affascinante viaggio attraverso la provincia di Pesaro – Urbino, ricca di storia e panorami mozzafiato, con destinazione finale a Fano.

Pesaro, è il punto di partenza e una città che conserva le tracce della sua antica storia romana e malatestiana. Il centro storico, avvolto da possenti mura medievali, racconta storie millenarie tutte da scoprire.

Attraverso località pittoresche come Borgo Santa Maria, Montelabbate, Sant’Angelo in Lizzola, si può godere di curve sinuose e panorami incantevoli, ma anche di dolci declivi e frutteti.

I suggestivi borghi di Novilara e Candelara, permettono di immergersi nella bellezza autentica di questi luoghi nascosti. Risalendo lungo la SP31, attraversando la chiesa del Divino Amore a Villa Ugolini, si può raggiungere Passo Beate Sante,un piccolo borgo che svela un imponente convento risalente al 1223.

Il panorama circostante, caratterizzato da colline e alberi, offre una pausa di pace e tranquillità. Ma anche storia, specialmente verso Serrungarina, le cui strade strette e i vicoli si immergono nel passato.

Da Serrungarina, la strada, attraverso i pittoreschi paesaggi di Carducci, conduce attraverso piccole curve e dolci pendii, avvolti da ulivi e ciliegi in fiore, fino a Castorano e San Martino al Faggio.

Continuando verso nord e proseguendo verso Rustici, San Cristoforo, ecco la destinazione finale, Fano, città che conserva il suo fascino storico tra le tracce romane e malatestiane.

Da San Benedetto a Urbino

Partendo dalla vivace San Benedetto del Tronto, affacciata sull’Adriatico, si è immersi in un itinerario che ha condotto attraverso borghi affascinanti e panorami mozzafiato.

La successiva tappa a Offida, inserita tra i borghi più belli d’Italia, ha regalato l’atmosfera di un passato ricco di arte e cultura, con la Chiesa di Santa Maria della Rocca e la rinomata tradizione del merletto a tombolo.

Ascoli Piceno, tappa successiva, trasuda storia. Si tratta della città delle 100 torri e delle olive all’ascolana ma conosciuta anche per l’eleganza della Piazza del Popolo.

I luoghi da vedere viaggiando in moto sono molti: da Montalto delle Marche, con il suo ricco patrimonio archeologico a Urbisaglia, da Serra San Quirico a Pergola, la città delle cento chiese.

Infine, Urbino, città UNESCO e luogo di nascita di Raffaello Sanzio, ha accolto con il maestoso Palazzo Ducale e la Galleria Nazionale delle Marche, una delle più importanti collezioni d’arte del Rinascimento italiano.

(articolo promoredazionale)

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS